Chi siamo

Rural Dimensions è un progetto nato nel comune di Bellosguardo (SA) situato nel Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, a cura dell’associazione Culturale Rehub Alburni e del Comune di Bellosguardo.

Giunto alla terza edizione, il progetto è ideato per rispondere ai bisogni di un intero territorio e cerca di dare visibilità a tutta l’area del Cilento Interno, partendo da tre principali considerazioni:
• La necessità di rianimare le aree interne e di fermare un selvaggio spopolamento che, secondo dati ISTAT, porterà allo svuotamento dell’83% dei comuni montani tra il 2040 e il 2050;
• La necessità di valorizzare il grande patrimonio storico, artistico, culturale, ambientale ed enogastronomico delle aree del Cilento Interno;
• La consapevolezza che i suddetti territori possono rinascere solo se questa pluralità di patrimoni e conoscenze, entri in contatto con realtà esterne e si avvalga di tecniche innovative che la mettano al passo con le principali realtà avanzate.

Rural Dimensions, dunque, è un movimento perpetuo di graduale abbandono dell’unica dimensione alla quale sembra destinata questo territorio, ossia lo spopolamento, attraverso progetti volti a valorizzare il patrimonio storico, artistico, culturale, ambientale ed enogastronomico.

L’obiettivo del progetto è quello di favorire la multidimensionalità dei territori delle aree interne del Parco Nazionale, rendendole innovative e fruibili da realtà esterne.

Rural Dimensions dev’essere visto come un contenitore di idee, nel quale le varie dimensioni e connotazioni territoriali vanno ad incontrare l’innovazione.

Il risultato è una rassegna di eventi ad ingresso gratuito, che si terrà tra agosto e settembre 2018 nel comune di Bellosguardo (SA), la quale andrà ad interfacciare il territorio con le più svariate realtà e con un pubblico che ha la necessità di abitare questi luoghi, di staccare la spina dal genere di vita che gli può offrire una città o una metropoli e di vivere al passo con la popolazione locale: il Turista di Quarta Generazione.

Rural Dimensions quest’anno cercherà di coniugare, come al solito, discipline differenti che vanno a ricollegarsi tutte ad un rapporto tradizione-innovazione.
Questo rapporto è da ricercare soprattutto nell’intervento dell’artista e degli esperti sulla popolazione locale e sul territorio.
Interventi che non siano aggressivi e neanche superficiali rispetto al contesto, parliamo di iniziative che possano lasciare qualcosa di concreto al territorio in ogni ambito disciplinare definendo un leitmotiv dato dalla formazione e dalla valorizzazione del territorio.

 

Tutto comincia dagli orti comunitari e dal loro intreccio con la popolazione locale.
Ubicati all’interno del paese, attirano la curiosità di chi agli orti non si era mai appassionato prima e di chi degli orti è un veterano.
Allora si crea un evento continuo intorno a questi spazi, uno scambio di opinioni, di savoir faire. Si va a creare un’affezione particolare verso un qualcosa che è tanto naturale quanto strano, soprattutto se è un’iniziativa di giovani ragazzi.

Dagli orti cominciamo il viaggio di Rural Dimensions perché diventano il simbolo del rapporto tradizione-innovazione (sono state utilizzate tecniche nuove, tra il biointensivo e il sinergico, con soli prodotti biologici) e dell’intervento sul territorio (valorizzazione di spazi inutilizzati ed incolti) e sulla popolazione locale (momenti di convivialità e di scambi di opinioni).

 

Le linee di intervento del progetto riguardano:

• Agricoltura
• Innovazione Tecnologica
• Workshop, Laboratori e Tavole Rotonde
• Ambiente e Trekking
• Arte
• Enogastronomia

Scoprite i nostri eventi tenendovi aggiornati tramite i nostri canali Facebook e Instagram.

Stay Rural, Think Innovative!

 

 

 

L’associazione “Rehub Alburni”

Rehub Alburni nasce il 2 gennaio 2017 per volontà di un gruppo di 40 ragazzi di Bellosguardo (SA), i quali, dopo un anno di traguardi raggiunti con la Consulta Giovanile Bellosguardo (organo consultorio del comune) decidono che è il momento giusto per aprirsi al territorio e uscire fuori dalle mura bellosguardesi.

Il nome “Rehub Alburni” ha un significato molto importante per gli associati. Il suffisso“Re” dall’inglese (“ri” in italiano) significa “di nuovo”, un’altra volta; il sostantivo “Hub” sta per fulcro,centro o cuore. “Rehub Alburni” significa gli
Alburni di nuovo al centro e noi, intesi come popolazione giovane e attiva, di nuovo al centro degli Alburni.
Alburni è la semplificazione delle realtà territoriale intorno al nostro paese e ingloba la Valle del Fasanella, la Valle del Calore e quei monti che sono sempre lì in alto, sempre presenti, punto di riferimento per tutti: le dolomiti del Sud!

Gli ambiti di intervento dell’associazione sono: Valorizzazione territoriale, salvaguardia ambientale, escursionismo, organizzazione eventi, workshops e storytellings, nuove tecniche per l’agricoltura, mostre d’arte, concerti, reading e promozione prodotti tipici locali.

Dove siamo